Linea Agreennovative

Agreennovative logo A4 payoff registrato

web site
agreennovative.it/

Logo Facebook https://www.facebook.com/agreennovative/

 
 
Le micorrize e gli altri microrganismi utili della rizosfera

Le micorrize: il termine micorriza (dal greco ‘mykos’ = fungo e ‘rhiza’ = radice) rappresenta un caratteristico caso di simbiosi mutualistica naturale che si instaura tra le radici delle piante e alcuni funghi del terreno: i due esseri viventi si aiutano a vicenda nell’utilizzare le risorse nutritive e si scambiano a livello radicale, con reciproco beneficio, gli zuccheri prodotti dalla pianta e gli elementi nutrizionali assorbiti con maggiore efficienza dal fungo.

Grazie a tale simbiosi il fungo è in grado di completare il proprio ciclo vitale e di riprodursi, obbligando i microrganismi patogeni ad una competizione per lo spazio e per i nutrienti.

I funghi contenuti nei prodotti della linea Agreennovative metabolizzano gli elementi minerali presenti nel suolo, anche nelle forme più indisponibili, per poi trasferirli alle radici della pianta. La pianta a sua volta fornisce ai funghi simbionti gli zuccheri prodotti con la fotosintesi indispensabili al loro metabolismo, ma che essi non sono in grado di sintetizzare.

Le piante micorrizate hanno una migliore capacità di assimilazione dei nutrienti, si difendono meglio dai patogeni e sono più competitive, hanno una resistenza maggiore ai fattori di stress ed una crescita più veloce rispetto alle piante non micorrizate. Nei terreni poveri di microrganismi l’introduzione di nuove micorrize risulta essere una strategia vincente per recuperare la fertilità del suolo e ricreare le condizioni indispensabili per una produzione sana, ecocompatibile e migliore sia dal punto di vista salutistico che nutrizionale.

 

I rizobatteri e i funghi antagonisti: nella rizosfera si trovano numerosi microrganismi utili che svolgono funzioni benefiche per la pianta attraverso diverse azioni quali la metabolizzazione dei nutrienti, la fissazione degli elementi minerali e la produzione di fitormoni (effetto PGPR cioè Plant Growth Promoting Rhizobacteria).

Sono presenti inoltre funghi in grado di contrastare l’insediamento di patogeni, sia mediante il meccanismo del mico-parassitismo, sia attraverso la produzione di metaboliti con azione fungicida o battericida. L’azione di questi microrganismi viene sfruttata dalla pianta in modo ottimale grazie all’apparato radicale sviluppato dalle micorrize.

Brochure Linea Agreennovative - Consorzi di microrganismi

 

 Diatomea - Polvere di roccia

Diatomea è un prodotto a base di farina fossile, una roccia sedimentaria organogena silicea, residuo fossile di alghe microscopiche della famiglia delle Diatomee.

Da un punto di vista chimico è composta principalmente da biossido di silicio.

Diatomea nella versione polvere svolge la sua azione protettiva per via esclusivamente fisica e totalmente non tossica. Grazie alla particolare morfologia delle scaglie da cui è composta agisce provocando abrasioni nell'esoscheletro degli insetti. La sua elevata capacità di assorbimento dei liquidi porta quindi alla disidratazione dell'insetto.

Diatomea nella versione granulare è un prodotto unico e altamente poroso, caratterizzato da una elevata capacità di assorbimento. Viene usata come strato di copertura nei vivai o nelle colture idroponiche, proteggendo la pianta dagli sbalzi termici e assicurando una costante disponibilità di aria per le radici. Testata e approvata dalla USGA - United States Golf Association.

Brochure Linea Agreennovative - Diatomea